Terremoto, quelle vite stravolte in tenda «Era meglio non essere nati»

Pubblicata il: 30/08/2016
Terremoto, quelle vite stravolte in tenda «Era meglio non essere nati»
Fonte: WWW.ILMESSAGGERO.IT

ARQUATA DEL TRONTO Alle 5 del mattino, dopo ore insonni sotto la tenda blu della protezione civile, Giuseppe Bucciarelli, 73 anni, cardiopatico, è uscito all'aria aperta, ha guardato la rocca di Arquata, su in alto, e gli è venuta in mente la canzone della sua giovinezza: «Paese mio che stai sulla collina, disteso come un vecchio addormentato». S'è messo a canticchiarla da solo, e ha...

Continua a leggere
Notizie correlate
Commenta
FACEBOOK