Dall’entroterra al mare, le rocce di Ceglie

Pubblicata il: 2/09/2016
Dall’entroterra al mare, le rocce di Ceglie
Fonte: QUOTIDIANODIBARI.IT

L’antica Ceglie del Campo, la Kailìa dei Messapi (poi Caelia sotto Roma) si levava su un pianoro delimitato a est dal torrente La Fitta e a ovest dal torrente Picone. Un’ampia cinta muraria lunga circa cinque chilometri avvolgeva questo fiorente centro abitato. La struttura, dotata di quattro porte, era a doppia cortina, realizzata con blocchi sbozzati di varie dimensioni alloggiati senza...

Continua a leggere
Notizie correlate
Commenta
FACEBOOK