Essendo il dentro un fuori infinito#10

Pubblicata il: 9/09/2016
Essendo il dentro un fuori infinito#10
Fonte: WWW.NAZIONEINDIANA.COM

di Mariasole Ariot Ivanhoe vestito di nero cammina nei corridoi, li percorre all’infinito da cielo a notte, ha le palpebre scure, le mani ingiallite di tabacco, gonfie, distrutte dalla terra che non ha raccolto, separato dal mondo dei vivi. Ivanhoe morto per errore nel carcere ducentoquarantasei, un numero sulla pettorina che lo ricorda alla sorella quando si ricorda di venirlo a trovare,...

Continua a leggere
Notizie correlate
Commenta
FACEBOOK