La Cina non dimentica Mao ma la sua rivoluzione ora è tabù

Pubblicata il: 9/09/2016
La Cina non dimentica Mao ma la sua rivoluzione ora è tabù
Fonte: WWW.LASTAMPA.IT

Quando quarant’anni fa la radio annunciò la morte del «grande timoniere» Mao Zedong, le note dell’Internazionale risuonarono da ogni altoparlante della città. L’intero Paese si fermò per otto giorni e migliaia di persone confluirono a piazza Tiananmen per rendergli omaggio. Nessun capo di Stato straniero fu ammesso alle cerimonie. ...

Continua a leggere
Notizie correlate
Commenta
FACEBOOK