Linguistica candida (38): Ascoli, Manzoni e la frattura degli studi linguistici di espressione italiana

Pubblicata il: 10/09/2016
Linguistica candida (38): Ascoli, Manzoni e la frattura degli studi linguistici di espressione italiana
Fonte: APOLLONIODISCOLO.BLOGSPOT.IT

Con la lingua, Alessandro Manzoni aveva un rapporto viscerale e agonistico ma soprattutto consapevole. C'è bisogno di dirlo? Non era, in altre parole, un cretino di talento, come sono stati e sono scrittori anche molto rinomati. Ed era, nella prassi, ancor più che nella teoria, un fine grammatico, oltre che (e non paia un paradosso) un acuto linguista speculativo. Cultore di una linguistica...

Continua a leggere
Notizie correlate
Commenta
FACEBOOK