Nel parco di San Salvi in ostaggio: Era casa mia, sfrattato dai pusher

Pubblicata il: 11/09/2016
Nel parco di San Salvi in ostaggio: Era casa mia, sfrattato dai pusher
Fonte: CORRIEREFIORENTINO.CORRIERE.IT

Un supermarket della droga aperto ventiquattr’ore su ventiquattro e un intero parco diventato ostaggio di un gruppo di spacciatori magrebini. A San Salvi possibile acquistare droga su ordinazione a tutte le ore del giorno e della notte, i telefonini dei pusher non smettono un attimo di squillare, il via vai di clienti continuo. Il quartier generale degli spacciatori una casa occupata...

Continua a leggere
Notizie correlate
Commenta
FACEBOOK