La miseria della vanagloriah

Pubblicata il: 14/09/2016
La miseria della vanagloriah
Fonte: LESPUGNENONHANNOGIORNATENO.BLOGSPOT.IT

Per sentirci in colpa è troppo tardi, per riportarla in vita anche. Forse l'unica cosa che ci resta da fare è smettere di parlare di lei subito, all'istante. Pavese nella sua lettera d'addio, chiedeva perdono a tutti e tutti perdonava, ma raccomandava una cosa: "Non fate troppi pettegolezzi". Ma perché preoccuparsi di qualcosa che non l'avrebbe mai toccato da morto? Probabilmente perché era.

Continua a leggere
Notizie correlate
Commenta
FACEBOOK