Il freddo della segregazione e il rifugio nella poesia

Pubblicata il: 16/09/2016
Il freddo della segregazione e il rifugio nella poesia
Fonte: BOOKANDSHADE.BLOGSPOT.IT

È bello e toccante assistere a questo fluire dei contrasti, nella narrazione di Bernhard. Nel dolore più cupo e soffocante, c'è sempre il tempo e lo spazio per uno squarcio, anche se non necessariamente di speranza, verso altri toni, appena più chiari e appastellati rispetto all'orbita fobica del suo impianto. Una boccata di luce improvvisa, quando tutto sembra già chiuso, nel pieno della...

Continua a leggere
Notizie correlate
Commenta
FACEBOOK