Le giornaliste afgane in prima linea contro l’oscurantismo

Pubblicata il: 16/09/2016
Le giornaliste afgane in prima linea contro l’oscurantismo
Fonte: WWW.INTERNAZIONALE.IT

Sediqa Sherzai ricorda bene quella mattina di un anno fa quando la sua Radio Roshani ha smesso di esistere. Era il 28 settembre 2015: i taliban avevano attaccato Kunduz, la città dove vive nel nord dell’Afghanistan. Oggi Sherzai lavora in incognito ed è una delle 2.500 giornaliste impegnate a dare voce alle donne afgane e ai loro sforzi di emancipazione. Leggi

Continua a leggere
Notizie correlate
Commenta
FACEBOOK