Pillole d'Autore: "Odio sentirmi una vittima" - Intervista di Jonathan Cott a Susan Sontag

Pubblicata il: 18/09/2016
Pillole d'Autore: "Odio sentirmi una vittima" - Intervista di Jonathan Cott a Susan Sontag
Fonte: WWW.CRITICALETTERARIA.ORG

"La solita metafora che resta, la sola che sia possibile concepire per la vita della mente" ha scritto Hannah Arendt "è la sensazione della vitalità. Privo del soffio vitale, il corpo umano è un cadavere; priva del pensiero, la mente dell'uomo è morta." Il libro che sto per raccontare è un'esplosione di vitalità. Un inno alla vita, soprattutto a quella del pensiero. Susan Sontag si sentiva

Continua a leggere
Notizie correlate
Commenta
FACEBOOK