Gli italiani rapiti erano senza scorta

Pubblicata il: 21/09/2016
Gli italiani rapiti erano senza scorta
Fonte: WWW.ILTEMPO.IT

La Libia non è un posto sicuro. Per passare da una zona all'altra, da un villaggio all'altro, e anche per muoversi all'interno della stessa regione e nel deserto, serve la «scorta». Quella che Bruno Cacace e Danilo Calonego, gli italiani sequestrati lunedì mattina all'alba, non avevano più da due giorni. Il sistema di sicurezza e protezione, in realtà, consiste nel «pagare l’obolo» a...

Continua a leggere
Notizie correlate
Commenta
FACEBOOK