Non aspettare primavera: sul terremoto, ancora e ancora

Pubblicata il: 28/09/2016
Non aspettare primavera: sul terremoto, ancora e ancora
Fonte: BLOG.KATAWEB.IT

C'erano i posti di blocco, davanti ai quali fermarsi e mostrare i documenti, prima di arrivare ad Amatrice. Ci sta, va bene, gli sciacalli, i turisti del macabro, quello che vi pare. Però la brutta sensazione resta, come restava ai tempi dell'Aquila, quando i terremotati erano cittadini separati, oltre che dalla sciagura, dal resto del [...]

Continua a leggere
Notizie correlate
Commenta
FACEBOOK