In Turchia la repressione post golpe continua senza sosta. Merkel però si affretta a ricucire con Ankara

Pubblicata il: 6/10/2016
In Turchia la repressione post golpe continua senza sosta. Merkel però si affretta a ricucire con Ankara
Fonte: WWW.ILFOGLIO.IT

Berlino. In Turchia lo stato d’emergenza decretato all’indomani del fallito golpe del 15 luglio scorso è stato prolungato per altri tre mesi. Mentre continua ad arrestare decine di presunti putschisti, il governo di Binali Yildirim, fedelissimo del presidente Recep Tayyip Erdogan, ha spento altri 23 canali radiotelevisivi perché sovversivi o separatisti. Fra le tivvù sediziose oscurate...

Continua a leggere
Notizie correlate
Commenta
FACEBOOK