"Canto alla durata" di Peter Handke: archi del tempo e senso del luogo, nel nostro monotono sublime

Pubblicata il: 8/10/2016
"Canto alla durata" di Peter Handke: archi del tempo e senso del luogo, nel nostro monotono sublime
Fonte: LIBROBREVE.BLOGSPOT.IT

Curioso destino quello di Gedicht an die Dauer di Peter Handke, uscito per Suhrkamp nel 1986 e proposto già nel 1988 da Braitan, editore di Brazzano (Gorizia). Nel 1995 il libro fu collocato da Einaudi in una collana non segnatamente poetica, sulla scia di un interesse cresciuto per la produzione dello scrittore austriaco, con in copertina la "Linea Infinita" di Piero Manzoni (accostamento...

Continua a leggere
Notizie correlate
Commenta
FACEBOOK