Festa cinema Roma, difficile essere gay e afro: così Moonlight abbatte l'ultimo tabù

Pubblicata il: 14/10/2016
Festa cinema Roma, difficile essere gay e afro: così Moonlight abbatte l'ultimo tabù
Fonte: SPETTACOLIECULTURA.ILMESSAGGERO.IT

Moonlight, capitolo uno. Il piccolo protagonista non ha ancora un nome e forse nemmeno una casa. I suoi coetanei lo chiamano Little, piccoletto. Ed è così che si presenta al colosso con orecchini, macchinona e modi da duro, afroamericano come lui, che lo trova in una casa abbandonata e usata dai tossicomani alla periferia di Miami, la città in cui il regista Barry Jenkins è nato nel 1979. Non...

Continua a leggere
Notizie correlate
Commenta
FACEBOOK