Lolli ‘nto mustu ancinniratu: pasta, mosto e cenere

Pubblicata il: 19/10/2016
Lolli ‘nto mustu ancinniratu: pasta, mosto e cenere
Fonte: WWW.GASTRONOMIAMEDITERRANEA.COM

In molti territori a vocazione vinicola, dopo aver raccolto l’uva ed averla pigiata, è usanza mettere a cuocere il mosto, farlo ridurre e conservarlo per poi utilizzarlo come ingrediente, come condimento o come accompagnamento in diverse preparazioni. Il mosto cotto assume nomi diversi  a seconda del luogo di produzione e del sistema di cottura. Spesso […] L'articolo Lolli ‘nto mustu...

Continua a leggere
Notizie correlate
Commenta
FACEBOOK