Aumenta il rischio di fibrillazione atriale per chi dorme poco, male e si sveglia spesso

Pubblicata il: 18/11/2016
Aumenta il rischio di fibrillazione atriale per chi dorme poco, male e si sveglia spesso
Fonte: WWW.CORRIERE.IT

Non solo le apnee ostruttive, ma anche l’insonnia (+29%) e un sonno disturbato da frequenti risvegli per le cause più disparate(+26%) si associano a un maggior rischio di aritmie cardiache

Continua a leggere
Notizie correlate
Commenta
FACEBOOK