Scrutatori a chiamata diretta: una brutta abitudine

Pubblicata il: 22/11/2016
Scrutatori a chiamata diretta: una brutta abitudine
Fonte: RARETRACCE.WORDPRESS.COM

In questi giorni confusionari per la nostra amministrazione, nel pieno della discussione sui mercatini di Natale, qualcuno, nelle stanze di Palazzo di Città, deve avere certamente equivocato le parole di Giorgio Gaber. Il compianto cantautore milanese, in uno dei suoi brani più famosi, cantava la libertà come espressione

Continua a leggere
Notizie correlate
Commenta
FACEBOOK