#giardinodeigiusti

Notizie correlate
  • Quello che succede in Turchia. Intervista a Pinar Selek

    Pubblicata il: 17/01/2017
    «Quando, ogni lunedì mattina e ogni venerdì pomeriggio, ci mettono in riga come soldati, mi rifiuto di cantare l'inno nazionale piegando ostentatamente le ginocchia. Stringo le labbra mentre i miei co ... Continua a leggere
FACEBOOK