Aemilia-bis, scrisse in una lettera al sindaco: ‘Si ricorda che mani ha stretto?’. Assolto, non fu minaccia mafiosa

Pubblicata il: 19/07/2017
Aemilia-bis, scrisse in una lettera al sindaco: ‘Si ricorda che mani ha stretto?’. Assolto, non fu minaccia mafiosa
Fonte: WWW.ILFATTOQUOTIDIANO.IT

Assolti perché il fatto non sussiste. Secondo il gup del tribunale di Bologna Alberto Gamberini, la lettera inviata da Pasquale Brescia, già imputato del maxi-processo contro la ‘ndrangheta Aemilia, al Resto del Carlino e indirizzata al sindaco di Reggio Emilia Luca Vecchi non conteneva minacce mafiose. Assolto anche il suo avvocato Luigi Antonio Comberiati che […] L'articolo Aemilia-

Continua a leggere
Notizie correlate
Commenta
FACEBOOK