Quando ci mancò l’«arma più forte». L’Italia e la soft power diplomacy durante Grande Guerra

Pubblicata il: 24/10/2019
Quando ci mancò l’«arma più forte». L’Italia e la soft power diplomacy durante Grande Guerra
Fonte: LANOSTRASTORIA.CORRIERE.IT

di Eugenio Di Rienzo Nel quadro delle riflessioni che hanno accompagnato le celebrazioni del Centenario della Grande Guerra, il volume di Veronica De Sanctis, “”Italy our Ally”. La propaganda culturale italiana in Gran Bretagna durante la Prima Guerra Mondiale (1915-1918)”, edito da Nuova Cultura, esamina con accuratezza la tematica della propaganda oltreconfine. La cosiddetta soft power diplomacy

Continua a leggere
Notizie correlate
Commenta
FACEBOOK